Alpe Cimbra Polisportiva Asd apri il menu
Sci alpino

Gli under 23 protagonisti di un format tv

Le piste race del Trentino come nessuno le ha raccontate. Si è concluso il progetto «Trentino Ski Race», il format televisivo che ha visto protagonisti dieci atleti agonisti under 23 che sono andati alla scoperta dei tracciati agonistici del Trentino, raccontandoli dal punto di vista sportivo.
L’iniziativa è nata grazie all’impegno economico e organizzativo della Polisportiva Alpe Cimbra, che ha identificato nell’agenzia giornalistica PegasoMedia e nell’azienda Busacca Produzioni Video i partner ideali per sviluppare il progetto, ma soprattutto messa in cantiere grazie al prezioso supporto di Trentino Film Commission. L’iniziativa ha goduto poi del patrocinio della Federazione Italiana Sport Invernali, nonché della preziosa partnership di Extreme Racing Equipment e di Bollé caschi e maschere, oltre ad alcuni partner territoriali.
I protagonisti sono stati dieci atleti di alto livello, con punteggi Fis interessanti ed alcuni con un passato in Comitato Trentino e Gruppi Sportivi Militari, ovvero
Jennifer Paissan, Sara Mattiolo, Giulia Peterlini, Anna Rech, Patrick Van Loon, Martin Nardelli, Werner Krause, Giorgio Ronchi, Daniele Buio e Lorenzo Furlan.
Nelle varie riprese registrate nelle varie skiaree del Trentino i ragazzi dell’Alpe Cimbra Racing Team sono stati seguiti, come negli allenamenti settimanali e nelle gare Fis Internazionali, alle quali prendono parte, dagli allenatori Daniele Carbonari, Fabrizio Bertoldi, Luca Maino e Tommaso Fabbri.
L’iniziativa ha avuto una duplice finalità. Anzitutto quella di consentire ad un gruppo di giovani sciatori di poter proseguire nella loro attività agonistica di alto livello e, al tempo stesso presenta una forte valenza sociale, perché ha permesso agli stessi ragazzi, fra i più forti del Trentino in quella fascia di età, di avanzare nella loro crescita sportiva, inserendo oltre agli aspetti tecnici anche iniziative che consentono loro di formarsi e completarsi, diventando attori di un format video che ha avuto visibilità su televisioni a carattere nazionale, nonché di gestire direttamente i profili dei canali social media dedicati, valorizzando anche in chiave turistica le piste race di tutte le skiaree provinciali. Un progetto campione che sta diventando riferimento per il Trentino.
Sono state realizzate e trasmesse 16 puntate, che hanno trovato diffusione sulla tv areale «7 Gold» e su altre 43 tv locali di tutta Italia, per un totale di ben
95 messe in onda per puntata considerando le varie repliche. E non è tutto. A completare la diffusione del progetto c’è stata anche una forte presenza sul web e sui social media, grazie alla partnership con la rivista Sciare, che ha una tiratura di 24.000 copie con pubblicazione quindicinnale (da ottobre ad aprile e con 11.000 abbonati), quindi oltre 2 milioni di visitatori ogni mese sul sito web, 36.000 seguaci su Facebook, 31.000 follower su Instagram, nonché media partner di Fisi, Amsi, Colnaz, Anef, Fisip, Cip e Skipass. Sul sito www.sciaremag.it è stata prevista la diffusione di una miniserie in cinque episodi per ogni puntata, che verrà pubblicata a partire da ogni lunedì.
Le piste raccontate nel format «Trentino Ski Race» sono state: Salizzona di Folgaria, Aloch di Pozza di Fassa, Competition di Pinzolo, Agnello di Pampeago, Monte Nock di Ruffrè Mendola, Le Coste di Bolbeno, Canalone Miramonti di Madonna di Campiglio, Olimpionica di Andalo, Val de la Mite di Pejo, Malga Rivetta di Lavarone, La Volata di Passo San Pellegrino, Lavaman del Monte Bondone, Canalone di San Valentino di Brentonico, Agonistica di Fondo Grande, Donei dell’Alpe del Cermis e Rekord a San Martino di Castrozza.

La playlist con tutte le puntate

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,516 sec.