Alpe Cimbra Polisportiva Asd apri il menu
Ciclismo

La Polisportiva dietro le quinte della Transalp di mountain bike

Alessandro Marchesi e Ruggero Carbonari assieme a Chiara Fornasiero dell'Apt Alpe Cimbra
Alessandro Marchesi e Ruggero Carbonari assieme a Chiara Fornasiero dell'Apt Alpe Cimbra

La Transalp 2022, una delle più vecchie e prestigiose gare a tappe in Europa ha ha fatto tappa a Lavarone, per l’arrivo della sesta frazione e partenza dell’ultimo atto. Si tratta di una competizione straordinaria per gli appassionati di mountain bike, che attraversa ormai da più di 20 anni le spettacolari montagne dell’arco alpino portando su sentieri in Germania, Austria e Italia più di mille partecipanti. L’edizione 2022, in programma dal 3 al 9 luglio si svolge su 7 tappe, per complessivi 567 km e 18.387 metri di dislivello.
Lavarone e l’Alpe Cimbra sono state teatro dell’arrivo della sesta tappa, partita da San Martino di Castrozza (108,8 km e 3121 metri di dislivello), ma pure location di partenza dell’atto conclusivo che porterà nella giornata di sabato 9 luglio i concorrenti a tagliare il traguardo di Riva del Garda, dopo aver affrontato 79,12 km e 2117 metri di dislivello.
E quando ci sono eventi sugli altipiani di Folgaria, Lavarone e Luserna è sempre in prima linea anche la Polisportiva Alpe Cimbra, che ha curato alcuni servizi strategici per il Comitato Organizzatore e per l’Apt Alpe Cimbra, in primis l’aspetto logistico dell’evento e servizi di trasporto per i partecipanti.

© www.sportrentino.it - strumenti per i siti sportivi - pagina creata in 0,518 sec.